23 agosto 2011

Arrivo alle Fiji


Mancano due ore all'arrivo alle Fiji, e dato che questo è il paese più lontano dalla nostra Italia e forse anche il meno conosciuto, mi sembra opportuno dare qualche pillola, e qualche highlight.

Lo stato delle Fiji è composto da 330 isole per una superficie totale di terra di 32000 Km quadrati che si estendono a cavallo del 180° meridiano e quindi qui si possono vedere la prima alba e l'ultimo tramonto di ogni giorno. Vi sono due isole principali (Viti Levu e Vanua Levu) e diversi arcipelaghi e isole minori (Mamanuca, Yasawa, Taveuni). Nadi, dove atterrerò io si trova sulla costa ovest di Viti Levu e il suo porto (Denarau Marina) è sede di boutique, ristoranti e cafè ed è il maggiore punto di partenza di crociere e trasferimenti marini per le Mamanuca e le Yasawa, poche miglia distanti. La capitale, Suva è sulla costa est dell'isola.
Il clima è tropicale con una media di 31° durante l'estate (tra Novembre ed Aprile) e 29° durante l'inverno (tra maggio e ottobre).
L'ora locale è GMT+12, e rispetto all'Italia è +10. Ci vogliono circa 2,53 dollari fijiani per fare un euro e la spesa maggiore è quella dell'aereo che porta nell'arcipelago, dopodichè la vita è economica rispetto ai paesi occidentali, infatti io starò in un resort sulla spiaggia con piscina e pieni servizi per 40 euro al giorno!
La corrente elettrica è a 240V AC 50Hz con le stesse prese australiane.
I trasporti sono buoni e non ci sono problemi di malattie o di criminalità.
Che si fa alle Fiji? Le attività spaziano da Culturali, diving, surf, vela, hicking, golf, rafting e.....googlate per approfondimenti!
Insomma sulla carta è proprio il paradiso che si pensa, vi darò poi diretta testimonianza.
Piccola curiosità: nelle Mamanuca è stato girato Cast Away e nelle Yasawa Laguna blu!

I posti del 747 dell'Air Pacific sono più stretti di quelli della British Airways e il servizio ed i comfort più scarsi: il monitor non funziona bene e il personale (in camicia con morivi floreali e palme) è più distratto, e poi il cibo...insomma...;)
In aereoporto mi è venuta a prendere la navetta dell'hotel e ho parlato un po' con l'autista, molto amichevole, che mi ha spiegato alcune cose sui luoghi, e sul paese.
il Resort e molto bello, sulla spiaggia e offre molte attività da fare. Ho già prenotato una daycruise per giovedì alle Mamanuca con un 60 piedi a vela, comprensivo di trasporti e lunch a bordo, snorkeling guidato e discesa a terra su alcune isole, tutto per l'equivalente di 50 euro,com'è?
Sarebbe stato meglio forse dopo i giorni con Fla in america, così pieni, visitare un'altra città che offre ritmi molto più frenetici che non danno il tempo di pensare, per sentire meno il distacco..cmq anche qui il da fare non manca e poi sono passate ancora poche ore e poi...guardate che posto.





Sono arrivato all'alba e ancora era tutto fermo, qui sono rilassatissimi...(Ale, più lenti di me..) c'era solo un tipo con la stessa camicia quasi del personale di volo di prima e a piedi nudi che si allenava a golf tirando palle verso il mare con un drive!E poi è pieno di uccelli coloratissimi che fanno canti di tutti i tipi, uccelli tropicali insomma...che se ti giri un attimo ti prendono la frutta dal piatto!
Ho fatto un'ottima colazione completa di frutta esotica fresca al bar sulla spiaggia e una passeggiata dei dintorni. Per oggi mi ambienterò restando nei paraggi credo.
Alla prossima e "Bula" a tutti!

4 commenti:

Marco ha detto...

Bula anche a te. Snorkeling, diving, golf, etc etc... Mi sembra tutto moolto interessante alle Fiji, solo toglimi una curiosità, "Le attività Culturali" in cosa consistono?
Un abbraccio

flavia ha detto...

Marco hai perfettamente ragione e dato che hai sollevato questo interrogativo mi sono documentata e adesso cito esattamente quello che ho trovato quando ho googlato "attività culturali alle Fiji": Alle Fiji si possono praticare quasi tutte le attività all'aperto, ma la maggior parte dei turisti preferisce oziare sulla spiaggia sorseggiando cocktail tropicali.
Sulla terraferma invece ci si può dedicare alla bicicletta, al trekking e all'equitazione, oppure impegnarsi in attività più 'cerebrali' come il birdwatching e l'esplorazione dei siti archeologici.
Beh cu, se in questi 5 giorni di permanenza alle fiji nn aggiorni puntualmente il tuo blog, tutti noi che siamo assidui frequentatori, nn ci resteremo male, perchè già sappiamo che sarai pieno di impegni e cose "culturali" da fare....
baci cu...

Anonimo ha detto...

Grande Ancillo! goditi le Fiji, il mare, le attività culturali e soprattutto la "corrente elettrica a 240V AC 50Hz"! (sei proprio un ingegnere!)

Luis

AncilloRtw ha detto...

Cari amici e Flavietta, sappiate che le attività culturali qui spaziano tra arte e artigianato locale (ceramiche e sculture lignee) e la molto sentita danza tradizionale che qui viene vista addirittura come un richiamo degli spiriti dell'aldilà. Inoltre vi sono numerosi siti archeologici e luoghi interessanti da visitare. (oggi sono stato allo Sleeping giant garden, vedi foto).
Il fatto che poi io abbia preso un cocktail sulla spiaggia e abbia kayakkato un paio d'ore lungo il litorale, fatto un bagno in piscina e una partita a biliardo sempre sulla spiaggia, e che domani abbia una crociera in barca a vela alle Mamanuca islands sono solo un dettaglio..;)